PRESTITI

Il prestito è una cessione di una somma di denaro che prevede la restituzione di capitali di pari valori o maggiori. Il prestito personale fa parte della categoria dei finanziamenti non finalizzati, definiti come “credito al consumo”, poiché non direttamente riconducibili all’acquisto di un determinato bene o servizio. Si differenzia dal mutuo in quanto non prevede la presenza di un immobile acquistato da parte del debitore che possa coprire un’eventuale insolvenza.

Gli elementi costitutivi di un prestito sono:

  • capitale finanziato,
  • tasso annuo nominale d’interesse (TAN)
  • tasso annuo effettivo globale (TAEG)
  • durata del finanziamento
  • l’importo, ed eventuali rate e condizioni.

L’assegnazione di un prestito avviene dopo una serie di controlli preliminari che il mediatore esegue in base alla situazione economica e professionale del soggetto richiedente, esami che gli permette di valutare la sicurezza evitando sconvenienti situazioni di insolvenza.

Tale finanziamento può essere richiesto ed erogato con diversi scopi: per acquistare beni di consumo (automobile, abitazione, arredamento, elettrodomestici, vestiti, ecc.), per ristrutturare la propria casa (edilizia), per saldare altri debiti o prettamente per possedere una disponibilità immediata di denaro contante (prestiti di liquidità).