CESSIONE DEL QUINTO PENSIONATI (INPS – EX INPDAP)

 

La cessione è un prestito personale non finalizzato regolamentato per legge dal DPR n. 180 del 1950. Originariamente riservato ai dipendenti pubblici, dopo le modifiche normative introdotte nel 2005, è stata estesa anche ai pensionati la possibilità di chiedere un finanziamento da restituire cedendo un quinto della propria pensione.
I vantaggi:

  • Sicurezza: Tasso fisso e rata costante per tutta la durata del finanziamento
  • Riservatezza: firma singola
  • Elasticità: possibilità di estinguere i precedenti finanziamenti ed avere un’unica rata mensile

Durata
È possibile scegliere una durata tra 24 e 120 mesi, di solito da combinare con l’importo desiderato e la rata possibile.

Tasso
Fisso per tutta la durata.
Rata
Mensile, costante, trattenuta e versata direttamente dall’ente pensionistico alla società finanziaria.

Garanzie accessorie.

Poiché il suo fondamento è l’esistenza di una pensione da cui detrarre una frazione, essa è obbligatoriamente accompagnata da un’assicurazione contro il rischio di morte o di perdita del lavoro e quindi, oltre alle rate, chi richiede una cessione del quinto deve pagare il premio relativo a tale polizza assicurativa.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • DOCUMENTO IDENTITA’
  • CODICE FISCALE
  • CEDOLINO PENSIONE, MODELLO OBIS-M,  CERTIFICAZIONE UNICA
  • QUOTA CEDIBILE